top of page
  • Immagine del redattoreUnioncasa Milano

UNIONCASA E GLI ACCORDI LOCALI

Aggiornamento: 28 nov 2023

Un estate di lavoro per le grandi città dove Unioncasa è protagonista con altre associazioni maggiormente rappresentative della stipula dei nuovi accordi territoriali. Mentre sono in questo momento al lavoro gli ultimi ritocchi in diversi capoluoghi che vedranno il via in ottobre, ed altri già dall’inizio dell’anno sono stati rinnovati in alcune città, le ultime rilevanti novità giungono proprio dalle due principali città italiane, Milano e Roma.

A Giugno a Milano dopo un ventennio di inutilizzo del canone concordato finalmente si è giunti ad un accordo apripista anche per altri, che ha lasciato alle spalle le passate intese che mai avevano dato frutti costringendo le parti, nella stragrande maggioranza dei casi, a stipulare contratti a libero mercato.

Con un nuovo accordo snello, improntato all’ascolto del mercato cui si rivolge, frutto del dialogo con le parti sociali, ma anche soprattuto con gli operatori del settore e le parti contrattuali che tutti, da tempo, lamentavano tale distorsione rispetto a molte altre città italiane, Unioncasa ha raggiunto un accordo solo con alcune associazioni maggiormente rappresentative di proprietari ed inquilinato, ma tanto è bastato perchè anche altri uscissero dal torpore.

Discorso diverso per Roma dove, come in altre città, agli accordi separati sono già abituati da anni, e con vantaggi tangibili se si confrontano i numeri fatti registrare dai contratti stipulati a canone

concordato nella capitale nell’ultimo quadriennio.

Da qui a fine anno sono ipotizzabili rinnovi in moltissime altre città che le sedi territoriali comunicheranno a tutti gli associati.




5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

WEBINAR

Comments


bottom of page